Marrakech in Primavera

Un viaggio a Marrakech è sempre interessante, ma lo è ancora di più in Primavera. In quel periodo il cielo è terso e di un colore blu profondo. Le cime innevate delle montagne dell’Atlas si stagliano nette all’orrizzonte e creano un contrasto incredibile con il rosso delle  mura e dei palazzi  e con le palme così numerose nei dintorni della città . Il sole splende luminoso ed il caldo gradevole, ci fa scivolare di dosso i rigori dell’inverno.

Un soggiorno a Marrakech in Primavera diventa un’ esperienza esotica ed unica che ci riporta alle storie delle “Mille ed una Notte”. I profumi, le spezie, la musica,….
Il respiro di questa città antica e misteriosa, ricorda il tempo in cui era un grande caravanserraglio, dove le carovane si fermavano per riposare.

Una vacanza a Marrakech è quello che ti serve per ricaricare le batterie di buonumore, forza e benessere.

Cosa aspetti ?  Contattami barbara.stadler.55@gmail.com

Pubblicato in Vacanze Marrakech | Contrassegnato , | Lascia un commento

Settembre in Marocco

Settembre è il mese ideale per un Tour in Marocco !
Il clima è piacevolmente caldo, ma secco. Non piove mai. Il cielo è di un bleu intenso e terso e tutto si staglia nitido e con colori brillanti.
E’ il momento giusto per un viaggio in Marocco !
Il Marocco  è un paese affascinante che permette di unire la storia millenaria a paesaggi mozzafiato: Fes e Marrakech ci raccontano la storia antica di capitale dell’Impero, mentre le Dune dell’ Erg Chebbi a Merzouga e le Gole del Todra ci offrono momenti indimenticabili a contatto con la natura.

Per il programma completo del Tour in Marocco, clicca qui.
Se vuoi ulteriori informazioni, contattami: barbara.stadler.55@gmail.com
Cosa aspetti ?

Pubblicato in Sud del marocco, Tour culturali, Tour paesaggistici | Contrassegnato , | Lascia un commento

Last Second Agadir

Ultimissime disponibilità per un bellissimo soggiorno sul mare a Agadir !
Approfittane subito : è un’ offerta imperdibile ad un prezzo eccezzionale.

Agadir si trova su un’ampia spiaggia sabbiosa lunga 10 km, sull’oceano Atlantico.
Il clima è mite : la temperatura non supera i 30°.
Nelle vicinanze si possono fare bellissime escursioni sia verso il Parco Nazionale Souss Massa, sia verso la famosa Plage Blanche, lunga oltre 40 km, sia verso la caratteristica cittadina fortificata di Taroudant.

Se vuoi saperne di più clicca qui, oppure contattami : barbara.stadler.55@gmail.com.
Cosa aspetti ?

Pubblicato in Vacanze Agadir | Contrassegnato | Lascia un commento

Offerta Speciale Marocco

Tour delle Città Imperiali

Interessante Tour che visita le 4 città che nei secoli sono state capitale del Regno.
Palazzi riccamente decorati e medine piene di vita…
Fascino, mistero, spezie, profumi esotici……
Un viaggio da Mille e una Notte

Solo per il mese di  Agosto ad un prezzo speciale.

Se vuoi saperne di più ? contattami senza impegno:
barbara.stadler.55@gmail.com

Vai al programma dettagliato

Pubblicato in Archeologia in Marocco, Tour culturali | Contrassegnato | Lascia un commento

Referendum in Marocco

Il 01/07/2011 si è svolto in Marocco il Referendum sulla Riforma Costituzionale proposto da Re Mohammed VI. Oltre il 72% degli aventi diritto, ha partecipato alla votazione ed il 98% ha votato “SI”. Ancora una volta Re Mohammed VI è riuscito a conquistare l’appoggio del suo popolo.
La Riforma prevede tra l’altro la limitazione dei poteri del Re, che non sarà più considerato “sacro”, ma solo “inviolabile”, il rafforzamento dei poteri del Primo Ministro, maggiori diritti civili per le donne e l’equiparazione della lingua “Berbera” come lingua ufficiale del paese.
Per i sostenitori del “SI” si tratta di un importante passo verso la democratizzazione, ma gli attivisti del Movimento giovanile del 20 Febbraio disconoscono i risultati resi pubblici.

La nuova carta costituzionale è un progetto di marocchini per i marocchini.
Garantisce maggiori diritti e libertà, rispetto e difesa dei diritti fondamentali dell’Uomo.
Libertà di espressione, di stampa e di opinione.
Riconosce l’identità pluralista ed aperta della società marocchina e istituzionalizza la lingua berbera “amazigh” come lingua ufficiale del regno, dopo l’arabo. Vengono riconosciute l’identità ebraica-marocchina e quella saharaoui, dando inizio al riconoscimento dell’autonomia della Regione del Sahara occidentale.
Il Re si impegna altressì ad attuare la separazione dei poteri, anche se rimane il garante della continuità nazionale, Principe dei Credenti “amir al mu’imin” , Capo si Stato Maggiore delle forze armate reali e Capo del Consiglio Superiore della Magistratura.
Il Primo Ministro diventa un attore politico ed il Parlamento detiene il potere legislativo esecutivo.

Pubblicato in Informazioni | Contrassegnato | Lascia un commento

Moussem e Festival

Si chiamano Moussem, e sono feste religiose in onore di un uomo santo (Sidi), ma diventano l’occasione per ritrovarsi e condividere la propria identità culturale, sempre con musiche e balli tradizionali. Spesso i Moussem servono anche per celebrare il ritmo delle stagioni o del raccolto.

Febbraio: Moussem dei mandorli a Tafrout
Maggio: Moussem delle rose damaschine a Kelaat M’Gouna, di cui il marocco è uno dei maggiori produttori al mondo
Maggio/giugno : Moussem di Sidi Mohammed M’a al-Ainin, che è il raduno degli “uomini blu” (i nomadi Tuareg del Sahara) e delle alle tribù
Maggio/giugno : Festa del Folklore Nazionale di Marrakech. Dura dieci giorni con danzatori, musicisti e altri artisti provenienti da tutto il paese
Giugno: Moussem de Sidi Magdoul a Essaouira.
Giugno: Moussem delle cigliege a Sefrou
Luglio: Moussem del cammello a Guelmin
Luglio : Mouseem Sidi Ahmed Belahcen a Mèdiouna
Agosto: Moussem del miele di Immouzer Ida Outanane, vicino ad Agadir
Agosto: Moussem de Moulay Abdellah Amghar a El Jadida
Settembre: Moussem delle fidanzate a Imilchil
Ottobre: Festa dei datteri, a Erfoud, in onore del dattero, quintessenza del frutto del deserto.
Ottobre:  Moussem dello zafferano a Taliouine

Festival e manifestazioni varie

Marzo : La “Transmarocaine”,  raid multi-sportivo (corsa, canoa/kayak e orientiring ) tra Ouarzazate e Marrakech
Marzo: Rallye Aïcha des Gazelles, rallye automobilistico riservato alle donne , a Ouarzazate
Giugno :
Festival della Musica sacra a Fes
Giugno: Festival delle musiche del deserto a Tafilalet, con gruppi musicali e compagnie di danza di vari paesi. Un testimonianza entusiasmante dell’universalità delle emozioni del deserto
Giugno: Festival Timitar a Agadir, in onore della cultura Amazigh
Giugno : Festival Gnaoua (canti degli schiavi neri) e musica internazionale ad Essaouira
Ottobre: Festival Jazz a Fes
Ottobre: Festival dell’arte culinaria a Fes
Dicembre: Festival del cinema internazionale a Marrakech

Pubblicato in Informazioni, Tour culturali | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Sud del Marocco

Vuoi visitare le Kasbah del sud del Marocco e vivere un’esperienza indimenticabile ?
Fino a fine giugno è possibile partecipare a questo Tour di gruppo in fuoristrada, a prezzi veramente interessanti.
Tour il Grande Sud e Kasbah

 

Pubblicato in Sud del Marocco, Tour paesaggistici | Contrassegnato | Lascia un commento

Le Kasbah del Marocco

Kasbah, dall’arabo qasaba “cittadella”, era una fortezza o cittadella con mura difensive, con all’interno abitazioni e spesso granai e magazzini per stoccare granaglie e acqua.  Nel Sud del Marocco molte hanno l’aspetto  di castelli fortificati e sono appartenute ad una singola famiglia.  Furono costruite dal ‘600 in poi e si trovano sull’alto Atlante e nelle oasi lungo i fiumi.  Ancora oggi è possibile vederli lungo il corso dei fiumi Draa, Dades e Ziz, oppure arroccati in mezzo alle montagne.  Possedere una kasbah era segno di ricchezza e quindi ogni famiglia berbera doveva averne una.

Le mura esterne sono lisce coronate da merli e con torri negli angoli, e poche finestre strette. Sono realizzate nella tecnica costruttiva del pisè : paglia impastata con fango e piccoli ciottoli, lasciata essiccare al sole. Questa tecnica  mantiene abbastanza freschi gli ambienti d’estate, e trattiene il calore durante l’inverno.  All’interno i vari ambienti sono disposti intorno a cortili. Le molte terrazze si raggiungono con scale esterne. Le mura sono decorate con motivi berberi incisi o a rilievo.  Essendo costruite con fango essicato, le kasbah subiscono nel tempo l’erosione dell’acqua, se non vengono continuamente manutentate. 

Oggi le kasbah più belle ed importanti sono state dichiarate dall’Unesco, Patrimonio dell’Umanità. Alcuni splendidi esempi: Glaoui,Taorirt e l’ affascinante Ait ben Haddou

Pubblicato in Sud del Marocco, Tour paesaggistici | Contrassegnato | Lascia un commento

Cosa vedere a Marrakech ?

Marrakech è sicuramente la città più affascinante del Marocco, piena di contrasti  e contraddizioni. La storia e le tradizioni si mescolano con l’attualità. Palazzi rossi  e palme sullo sfondo delle cime innevate dell’Atlas. La confusione allegra ma assordante dei souk e la calma silenziosa ed immobile dei giardini.

Place Djeema El Fna.
E’ il cuore di Marrakech. E’ la piazza del mercato della Medina, ovvero della città vecchia. Qui si svolgeva nel passato e si svolge tutt’ora tutta la vita sociale e culturale della città.  Giorno e notte è  gremita di bancarelle e venditori ambulanti, dove si può acquistare di tutto : dalla spremuta fresca di arance ad una dentiera usata; dalle borse di cuoio alle cianfrusaglie. Inoltre imbonitori di serpenti, addestratori di scimmiette, cantanti e danzatori e gli immancabili venditori di acqua in costume tradizionale. Lungo il perimetro della piazza ci sono caffè, bar e ristoranti per tutti i gusti. da qui si accede al grande souk attraverso vari varchi.

Moschea  Koutoubia
Si trova a pochi passi dalla piazza. Il suo minareto  alto quasi 70 metri, domina la vita della città. E’ una delle più grandi Moschee del Marocco.  Fu costruita dagli Almohadi in stile ispano-moresco. Riccamente ornata,  le sue decorazioni esaltano la purezza delle linee.  E’ il simbolo di Marrakech.

Palazzo El Badi
Sontuoso palazzo fatto costruire dal Sultano Ahmed el-Mansour nel XVI° secolo, per ospitarvi delle feste. Era riccamente decorato con oro e pietre preziose. Fu saccheggiato alla morte del sultano. Oggi si può ammirare la grande corte con giardini. Dalle mura si gode di una magnifica vista sulla città. Nota interessante: il sito è stato scelto da molte coppie di cicogne per nidificare.

Tombe dei Saaditi.
Un tempo era il luogo privilegiato per la sepoltura degli Sceriffi, ovvero i discendenti del Profeta Maometto. Ma vi si trovano anche le tombe dei principi Saaditi. Sono riccamente adornate e conservano ancora oggi l’antica opulenza, che testimonia la maestria artistica degli artigiani dell’epoca.

Palazzo Bahia
Si trova nella mellah, l’antico quartiere ebraico. Si tratta del lussuoso palazzo del gran visir, dove si possono ammirare le elaborate decorazioni di stucco ed i mosaici di piastrelle tipici dell’architettura araba. I soffitti sono in legno intarsiato e dipinto.

Jardin Majorelle
Bellissimo giardino creato dal pittore francese Jacques Maiorelle nel 1919. Fu poi acquistato e ristrutturato all’odierna magnificenza dallo stilista Yves Saint Laurent.  Il giardino ospita piante dai cinque continenti , sapientemente combinate ad elementi architettonici, che creano un oasi di pace e contemplazione. Impera il colore Blu Majorelle insieme al verde intenso e all’ocra. Nell’annessa villa in stile art decò ha sede il Museo di Arti Islamiche che ospita litografie di Majorelle e la collezione di arti decorative di Sait Laurent.

Week End lungo a Marrakech in Giugno da  € 329

Pubblicato in Informazioni, Vacanze Marrakech | Contrassegnato | Lascia un commento

Caftan 2011

Il 7 maggio 2011 si è svolta al Palazzo dei Congressi di  Marrakech la sfilata  Caftan 2011, Haute Couture degli abiti tradizionali Marocchini. Si è trattato della 15° edizione di questo prestigioso evento a cui ha partecipato, tra gli altri, lo stilista italiano Renato Balestra, con la sua interpretazione di questi splendidi abiti.
La manifestazione si è svolta pochi giorni dopo l’attentato al Caffè Argana, in cui hanno perso la vita 17 persone, ed è stata l’occasione per ribadire la ferma condanna del popolo marocchino per questi atti di terrorismo  e per riaffermare l’orgoglio degli abitanti di Marrakech di andare avanti a testa alta,  in spregio di chi vuole portare distruzione e violenza.
Molto bella l’iniziativa del personale di molti hotel e ristoranti, di sfoggiare in questi giorni il budge : I love Marrakech.
Bellissima la sfilata che si è svolta sullo sfondo di splendide  immagini di bastioni, Kasbah , Medine e Palazzi tipici del paese: sono stati presentati caftani che rievocano il look tradizionale , ma anche molte interpretazioni nuove e attuali
Il verde, colore tradizionale per i caftani, ha fatto la parte del leone, ma presenti anche  le tonalità di rosso e arancio, come pure blu,  azzurro e rosa, e gli immancabili nero e bianco.
Il caftano marocchino è un abito tradizionale portato solo dalle donne, confezionato in tessuti finemente lavorati e riccamente adornati, che lascia  ampio spazio a fantasia ed creativita , a fascino e seduzione. Solitamente viene indossato per matrimoni e battesimi.

Pubblicato in Informazioni | Lascia un commento